CITTA’ METROPOLITANA, TORRICELLI (SEL): APPELLO ZINGARETTI POSITIVO

“L’appuntamento delle elezioni per il Consiglio metropolitano assume una importanza particolare soprattutto perché è necessario provare a rispondere ed arginare i danni che la Legge Delrio ha prodotto in termini di rappresentanza democratica delle comunità locali.
Una battaglia che Sel nel Consiglio uscente ha condotto con forza per provare a restituire sovranità agli elettori e il diritto quindi di scegliere direttamente i propri rappresentanti. In questo quadro giudichiamo positivo l’appello di Zingaretti e apprezzabile il suo tentativo di mettere al centro di questo passaggio istituzionale gli interessi delle comunità locali, sottraendoli a ogni possibile operazione di schieramento politicistico.” A dichiararlo è Giancarlo Torricelli, Coordinatore Sel Regione Lazio.

Continua a leggere

USI CIVICI. DE PAOLIS (SI-SEL): APPROVATO ODG PER CONSOLIDAMENTO PROPRIATA’ APPARTAMENTI

E’ stato approvato dal Consiglio regionale del Lazio il nostro Ordine del Giorno che chiude il cerchio sulla normativa che regola la questione degli Usi Civici, affrontata prima della pausa estiva attraverso il Collegato al Bilancio, solo per la parte economica, modificando la norma e rendendo più possibile risibile il costo di affrancazione.

Con questo Odg invece facciamo un ulteriore passo in avanti e impegniamo la Giunta ad intervenire con una norma specifica al fine di consentire al singolo proprietario di un appartamento, di un immobile che insiste su un terreno gravato da Uso Civico,

Continua a leggere

CAMBIARE TUTTO PER RIAPRIRE LA PARTITA IN ITALIA E IN EUROPA

brexit

di Giancarlo Torricelli
Tanto tuonò che piovve: la Brexit segna nei fatti la fine dell’Europa, sotto i colpi della rabbia e della paura. La retorica dell’invasione dei migranti, della difesa dei confini, della sovranità nazionale ha la meglio su un’Europa senza anima, tutta burocrazia e tecnocrazia, borse e finanza, liberismo e assedio ai diritti dei popoli e delle persone. L’esultanza di Nigel Farage, Marine Le Pen e Matteo Salvini dovrebbe darci, però, la misura del passaggio epocale che si consuma, all’insegna del ritorno prepotente dei nazionalismi, dei razzismi e dell’assenza di una sinistra europea, degna di questo nome.

Continua a leggere