PIANO CASA. DE PAOLIS (SEL): SODDISFAZIONE PER GLI ODG

Con l’approvazione della Pl 76, la prima delle due che costituiscono il Piano Casa, abbiamo soprattutto raccolto le osservazioni avanzate dal Mibac, garantendo norme più stringenti sul piano della tutela ambientale. E’ il risultato di un lavoro e di un dialogo aperto tra l’assessorato regionale competente e lo stesso Ministero.

In questo quadro, c’è particolare soddisfazione per l’approvazione dell’ordine del giorno allegato alla legge, di cui sono primo firmatario, e che è stato sottoscritto da quasi tutti i capogruppo di maggioranza e opposizione. L’Odg si riferisce in particolare al comma 5 dell’art 1, dove si parla della realizzazione di impianti di compostaggio, anche in deroga alle classificazioni di zona del ptp o del ptpr, subordinando la decisione all’esito di una apposita conferenza dei servizi, della procedura della valutazione di impatto ambientale, con il coinvolgimento, che ci convince moltissimo, dei consigli comunali interessati all’intervento.

Con l’ordine del giorno approvato si vincola ancora di più questa opportunità consentendo impianti di capienza totale massima di 25.000 tonnellate/annue. La filosofia che sottende a questa norma è quella della responsabilizzazione dei territori sulla gestione dei rifiuti. In questo modo, infatti, da una parte si incoraggia la formazione di consorzi tra comuni vicini e in situazioni simili per chiudere il ciclo dei rifiuti, dall’altra si ostacola in modo concreto ulteriore consumo di suolo.

Bene inoltre l’approvazione dell’Odg che porta anche la mia firma e che impegna il presidente Zingaretti e l’assessore Refrigeri ad avviare, visto l’altissimo valore paesaggistico, le procedure per l’apposizione del vincolo di “monumento naturale” all’area del lago dell’Ex Snia a Roma.

Come gruppo di Sinistra Ecologia Libertà abbiamo, quindi, votato favorevolmente a questa legge, con la consapevolezza che la seconda legge che costituisce il Piano Casa, la n 75, oggetto dei lavori del Consiglio subito dopo la pausa estiva, rappresenta sicuramente il testo più articolato, anche con maggiori criticità. Siamo altrettanto sicuri che il dialogo che abbiamo, insieme al nostro partito, già aperto con l’assessore competente Michele Civita e il lavoro che faremo in Consiglio ci consentirà di trovare la giusta sintesi.

 

Gino De Paolis, capogruppo Sel Regione Lazio

 

EX SNIA: BONAFONI-QUADRANA-DE PAOLIS, NOSTRO ODG [APPROVATO]PER FAR DIVENTARE IL LAGO “MONUMENTO NATURALE”

Esprimiamo grande soddisfazione per l’avvio, da parte del Comune di Roma, dei lavori di apertura dell’accesso da via di Portonaccio all’area dell’Ex Snia Viscosa.
Interventi che, non solo scongiurano la decadenza dell’esproprio risalente al 2004, ma sono un primo importante atto per mettere al riparo quest’area da opere di cementificazione sul lago e nel circondario.

Continua a leggere

DEPAOLIS (SEL): LE RIFORME SI FANNO CONSENTENDO DISCUSSIONE SERIA

“Per attuare le Riforme si deve prima di tutto consentire la discussione e quello che è avvenuto in questi giorni in Senato è stato tutt’altro che perdita di tempo. Lo dimostrano i fatti di oggi.” A dichiararlo è Gino De Paolis, capogruppo Sel alla Regione Lazio commentando le parole di Matteo Renzi, contenute nell’appello inviato ieri ai Senatori e quanto sta accadendo oggi.

Continua a leggere