FUGGIRE DALL’ERITREA: “Meglio annegare che essere torturati”

eritrea- foto

The Guardian

21 aprile 2015

Sam Jones, Patrick Kngsley, Mark Anderson

Traduzione a cura di Michela Onofri

I sopravvissuti del barcone che si è rovesciato domenica scorsa a largo della costa libica e in cui hanno perso la vita almeno 800 persone, riposano dopo il salvataggio. Si pensa che a bordo del barcone ci fossero almeno 150 eritrei, alcuni dei quali si sono salvati.

Continua a leggere

«Sul G8 sono tutti nevrotici. Il sindaco sbaglia»

Intervista di Gianluca Peciola, su Il Tempo.
I fatti del 2001 dividono la sinistra. Sulla graticola il magistrato e neo assessore Sabella LEGGI ANCHE Marino non ci sta e difende Sabella Gli indagati che Orfini non vede.

Quanto accaduto nella caserma carceraria di Bolzaneto nel corso del G8 del 2001, dove molti manifestanti subirono violenze non indifferenti, rischia di travolgere Alfonso Sabella, oggi assessore alla Legalità del Comune di Roma ma 14 anni fa responsabile di quanto avveniva fra quelle mura. Sabella venne indagato e poi prosciolto, ma il gip lo accusò ugualmente di essere stato negligente, poco prudente e non in grado di impedire quelle vessazioni.

Continua a leggere

GENOVA 2001. TORRICELLI (SEL): SABELLA FACCIA I NOMI

“Sono gravissime le affermazioni di Sabella su quella che è stata la gestione del G8 di Genova nel 2001. Comportamenti omertosi, che lasciano intendere una strategia del terrore da Stato di polizia. Sabella ha il dovere di parlare con chiarezza e in modo pubblico di quello che ha solo accennato: nomi, responsabilità e comandi.” Così in una nota Giancarlo Torricelli, Coordinatore Sel Lazio.
“Noi chiediamo l’immediata riapertura delle indagini e presenteremo una interrogazione parlamentare affinchè sia fatta piena luce su quella pagina scura della nostra storia, quando, così si disse, lo Stato di diritto cessò di esistere.”

25 APRILE, TORRICELLI (SEL): SIA GIORNATA DELLE FORZE DEMOCRATICHE E ANTIFASCISTE

“Ricostruire un momento istituzionale della celebrazione è quello che serve per fare del 25 aprile la giornata di tutte le forze democratiche e antifasciste del Paese. Il sindaco Marino ha colto l’importanza della richiesta che anche la nostra forza politica, insieme all’Anpi Nazionale, ha voluto avanzare e sostenere. Un appuntamento centrale quindi in Campidoglio dove coinvolgere l’intera cittadinanza, le associazioni partigiane e degli ex deportati e la Brigata ebraica. Un segno di unità che viaggia accanto alle tante e molteplici iniziative che auspichiamo animino quella giornata per conservare e ravvivare la memoria.” A dichiararlo in una nota è Giancarlo Torricelli, coordinatore Sel Lazio