CAMBIARE TUTTO PER RIAPRIRE LA PARTITA IN ITALIA E IN EUROPA

brexit

di Giancarlo Torricelli
Tanto tuonò che piovve: la Brexit segna nei fatti la fine dell’Europa, sotto i colpi della rabbia e della paura. La retorica dell’invasione dei migranti, della difesa dei confini, della sovranità nazionale ha la meglio su un’Europa senza anima, tutta burocrazia e tecnocrazia, borse e finanza, liberismo e assedio ai diritti dei popoli e delle persone. L’esultanza di Nigel Farage, Marine Le Pen e Matteo Salvini dovrebbe darci, però, la misura del passaggio epocale che si consuma, all’insegna del ritorno prepotente dei nazionalismi, dei razzismi e dell’assenza di una sinistra europea, degna di questo nome.

Continua a leggere

TORRICELLI (SEL-SI): SINISTRA ITALIANA SIA SPAZIO CONFRONTO, NON LUOGO ESPULSIONE  

“Sinistra ecologia libertà è una formazione politica di governo, che nel corso della sua storia ha investito su processi di trasformazione, complicati ma ambiziosi, tenendo sempre vivo il confronto interno tra punti di vista plurali. Il partito si è messo da subito a disposizione in modo estremamente generoso per la costruzione di un nuovo soggetto politico della sinistra ed è certamente uno dei principali fondatori di Sinistra italiana. Prendiamo atto che Sandro Medici si dice finalmente interessato a questo processo, nonostante negli scorsi mesi non mi pare si sia espresso chiaramente in tal senso. E’ un fatto assolutamente positivo che dimostra la validità del progetto e di come alcune apparenti certezze momentanee possano momentaneamente

Continua a leggere

LA REGIONE È IN CAMPO PER ACCELERARE LA SOLUZIONE PER BAOBAB

La Regione è in campo per accelerare la soluzione per Baobab

Di fronte alla drammatica situazione dell’ex centro di accoglienza Baobab Experience, ogni nuovo sgombero rappresenterebbe un fallimento. Il tema dei migranti è un fenomeno epocale che richiede una risposta organica e soluzioni volte all’accoglienza di chi fugge da guerre e miserie.

Da parte nostra la Regione Lazio ha ribadito anche oggi la disponibilità dell’ex centro Ittiogenico, per attività di accoglienza e di presidio sociale. L’individuazione di locali e luoghi dove mantenere quel presidio di civiltà e umanità rappresentato dal Baobab, non è più rinviabile.

Auspico quindi che già venerdì stesso esca fuori una soluzione e che l’incontro convocato presso la Prefettura di Roma possa rappresentare davvero l’opportunità per avviare percorsi umanitari nel rispetto dei diritti e della dignità umana.

Oggi abbiamo scongiurato l’ennesimo sgombero, ma facciamo in modo che domani non rappresenti l’ennesima occasione persa.